Addio Morricone, colonna sonora dell’Italia nel mondo

A 91 anni ci lascia il genio di Ennio Morricone, star delle colonne sonore, musicista e compositore, segno del made in Italy.

Ci ha lasciato Ennio Morricone. Il grande compositore, nato a Roma nel 1928, è morto durante la notte in una clinica romana per via delle conseguenze di una caduta di qualche giorno addietro che gli aveva comportato la frattura del femore. Il grande musicista, autore delle colonne sonore più belle del cinema, ci lascia a 91 anni.
Il suo nome è legato ai capolavori degli spaghetti western di Sergio Leone fino a sconfinare nei grandi concerti e nelle colonne sonore che hanno fatto la storia del cinema italiano e mondiale, fino ad arrivare al premio Oscar nel 2016.
Da ‘Per un pugno di dollari’ a ‘Il buono, il brutto e il cattivo’ a’C’era una volta in America’ a ‘Mission’ a ‘C’era una volta il West’ a ‘Nuovo cinema Paradiso’ a ‘Malena’ a ‘Bastardi senza gloria’
I funerali si terranno in forma privata “nel rispetto del sentimento di umiltà che ha sempre ispirato gli atti della sua esistenza” ha diramato la famiglia Morricone.
Studiò al Conservatorio di Santa Cecilia, a Roma, dove si è diplomato in tromba; ha scritto le musiche per più di 500 film e serie TV, oltre che opere di musica contemporanea. La sua carriera include un’ampia gamma di generi compositivi, che fanno di lui uno dei più versatili, prolifici e influenti compositori di colonne sonore di tutti i tempi, con le musiche di Morricone sono state usate in più di 60 film vincitori di premi.
Dagli anni settanta Morricone diventa un nome di rilievo anche nel cinema hollywoodiano, componendo musiche per registi americani come John Carpenter, Brian De Palma, Barry Levinson, Mike Nichols, Oliver Stone e Quentin Tarantino. Nel 2007 Morricone ha ricevuto il premio Oscar onorario alla carriera “per i suoi contributi magnifici all’arte della musica da film” dopo essere stato nominato per 5 volte tra il 1979 e il 2001 senza aver mai ricevuto il premio. Il 28 febbraio 2016, ottiene il suo secondo Oscar per le partiture del film di Quentin Tarantino, The Hateful Eight, per la quale si è aggiudicato anche il Golden Globe.
“La scomparsa di Ennio Morricone ci priva di un artista insigne e geniale” ha affermato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “Musicista insieme raffinato e popolare, ha lasciato un’impronta profonda nella storia musicale del secondo Novecento. Attrraverso le sue colonne sonore ha contribuito grandemente a diffondere e rafforzare il prestigio dell’Italia nel mondo. Desodero far giungere alla famiglia del Maestro il mio profondo cordoglio e sentimenti di affettuosa vicinanza”.

L’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova la sera prima dell’inaugurazione del nuovo ponte suorerà un brano che il maestro Morricone ha composto in memoria delle vittime del crollo del Ponte Morandi.

Articoli correlati

Lascia un commento