Election day: il 20 settembre si va a votare per sindaci e governatori

La politica torna tra la gente, l’election day è il 20 settembre: urne per regionali, amministrative e referendum taglia parlamentari.

La politica torna a stare tra la gente, senza filtri, con l’elezione diretta e la voglia di misurarsi. Così, ormai è certo che la data designata come election day è il 20 settembre, un’unica tornata elettorale per la competizione regionale e per quelle comunali, oltre che per il referendum sul taglio del numero dei parlamentari.
Come si ricorderà le elezioni si sarebbero dovute tenere a maggio, ma poi per l’emergenza Covid-19 sono state rinviate a data da destinarsi senza non polemiche per qualche ipotetica soluzione che avrebbe fatto a pugni cone le norme democratiche.
Così qualche settimana fa a Palazzo Chigi la riunione tra il premier Giuseppe Conte e i capi delegazione di maggioranza, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia, ha partorito questa soluzione, che abbraccia anche il referendum sul taglio dei parlamentari.
Nello specifico, sono 1.085 i Comuni italiani che andranno al voto, di cui 17 sono capoluoghi di provincia.

Articoli correlati

Lascia un commento