I cento anni di Alberto Sordi in una mostra unica

I cento anni di Alberto Sordi in una mostra unica: il 16 settembre nella sua villa a Roma. Già 18mila le prenotazioni.

Era stata rimandata per l’emergenza Covid-19 la mostra su Alberto Sordi, ora la nuova data è il 16 settembre. Per il centenario della nascita di Alberto Sordi sarà la storica residenza romana dell’attore ad aprire i battenti per la mostra dedicata all’attore “simbolo di Roma e della romanità”, proprio a Villa Sordi sita su piazzale Numa Pompilio (Terme di Caracalla).
A proporla la Fondazione Museo Alberto Sordi e la giunta Raggi, attraverso un percorso che si svilupperà in vari locali della villa, una sorta di viaggio multimediale realizzato anche in un padiglione “nel piazzale antistante la villa che ospiterà una sala cinematografica di ingresso gratuito per la proiezione dei vari film” di Sordi.
Rimandata a marzo, la mostra oggi conta oltre 18 mila prenotazioni. La nuova data della mostra è stata annunciata in Campidoglio dalla sindaca Virginia Raggi, che ha ricordato proprio oggi, il 15 giugno, il compleanno dell’attore, che avrebbe compiuto 100 anni.
Non solo, proprio oggi le Poste Italiane hanno emesso un francobollo, valido per la posta ordinaria, che celebra i 100 anni dalla nascita di Alberto Sordi. Nel ritratto campeggia anche la sua firma preceduta dalla sua dedica, che cominciava con ‘Caramente’.
Nato a Roma nel 1920 e morto nel 2003, Sordi ha segnato la storia del cinema italiano, interpretando a più riprese l’italiano medio, il suo riscatto sociale, le sue frustrazioni, le sue ambizioni, impersonando personaggi che sono entrati nell’immaginario collettivo, da quelli divertenti, irriverenti ma anche drammatici, in pellicole storiche come il Conte Max, la Grande Guerra, Tutti a casa, La panne,Guido Tersilli Medico della mutua o Un borghese piccolo piccolo.
tro per la Salute dell’Anziano”. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento