La Juventus torna a vincere. Poker Milan a Lecce

La 27ma giornata ha visto negli anticipi la vittoria della Juventus e del Milan. Pari Fiorentina e Brescia. Si continua martedì e mercoledì. Addio a Corso e Prati, totem di Inter e Milan.

Campionato senza sosta. Come fosse un Mondiale di calcio, ma dove tutti giocano contro tutti, cioè un vero e proprio campionato all’italiana.

Dopo la Coppa Italia e i recuperi il ritorno ala normalità significa la giornata spezzettata per dare modo di tirare il fiato e cercare di capirci sempre meno.

Il Brescia è riuscito a strappare un pareggio in casa della Fiorentina (vantaggio su rigore di Donnarumma al 17′ e pari di Pezzella al 29′), il Milan ha travolto a Lecce i giallorossi per 4-1 (Castillejo al 26′, pari di Mancosu su penalty al 54′, poi Bonaventura al 55′, Rebic al 57′ e Leao al 72′). La Juventus invece ha rintuzzato le polemiche e ha superato il Bologna a domicilio per 2-0 (Ronaldo 23′ su rigore, Dybala al 36′).

Intanto se ne va un altra grande del calcio italiano, dopo il campione dell’Inter Mario Corso oggi pomeriggio se n’è andato anche Pierino Prati, indimenticato del Milan e campione dell’Italia agli Europei del ’68.

 

Questa la classifica:

Juventus 66

Lazio 62, Inter 57, Atalanta 51

Roma 45, Napoli 39, Milan 39, Verona 38,

Parma 36, Bologna 34

Cagliari 32, Sassuolo 32, Fiorentina 31

Udinese 28, Torino 28, Sampdoria 26,

Genoa 25, Lecce 25, Spal 18, Brescia 17

 

Articoli correlati

Lascia un commento