Latina, il Circolo cittadino riapre alla cultura

Il Circolo cittadino di Latina riapre alla cultura con un incontro su Raffaello e un concerto con dei trii. Il presidente Alfredo De Santis: “Segno di graduale ritorno alla normalità”.

Dove c’è cultura c’è vita. Questo deve aver pensato mentre si accingeva a programmare un calendario di appuntamenti culturali il presidente del Circolo cittadino di Latina, Alfredo De Santis. Questo deve aver riflettuto, perché l reazione al trauma post Covid-19 deve essere una reazione naturale.
Così il Circolo Cittadino riprende le attività cercando, in questa situazione surreale, di tornare alla normalità. Mercoledì 24 giugno alle ore 18 Carla Vaudo (Archeoclub Latina) terrà una conferenza su Raffaello per celebrarne i 500 anni della morte; sabato 4 luglio ci sarà un concerto nell’arena del Circolo con 2 trii di grandissimo spessore artistico (Riccardo Ascani – Roberto Ippoliti – Attilio Celona e Marco Zurzolo – Carlo Fimiani – Marco de Tilla).
“Probabilmente il nostro sarà uno dei primi concerti dal vivo che si terranno in Italia e nel Lazio sicuramente il primo in assoluto -ha dichiarato il presidente De Santis-. Cerchiamo di dare una mano a questi musicisti che con la loro arte ci trasmettono straordinarie sensazioni. In tempo di Coronavirus, per predisporre al meglio la “location”, data l’esiguità dei posti disponibili per via del distanziamento sociale è auspicabile che si prenoti per tempo. Noi ce la stiamo mettendo tutta per cercare di aprire il cancello della vita”.

Articoli correlati

Lascia un commento