L’istituto Vittorio Veneto e Salvemini premiato dal ministero dell’istruzione

L’Istituto “Vittorio Veneto – Salvemini” vince il bando del Ministero dell’Istruzione “Promozione di eventi istituzionali, giornate, ricorrenze nazionali e campagne di comunicazione” a.s. 2020/2021.

L’Istituto “Vittorio Veneto – Salvemini” di Latina ha partecipato e vinto il bando del Ministero dell’Istruzione emanato per l’anno scolastico 2020/2021 “per la promozione di eventi istituzionali, giornate, ricorrenze nazionali e campagne di comunicazione, così come previsto dalla lett. H, art. 2 del D.M. n.18 del 23/5/2020”, con la finalità “di sensibilizzare studentesse e studenti alla conoscenza di personaggi e passaggi memorabili della Storia nazionale e portarli ad interiorizzare i valori che tali episodi testimoniano, con l’accompagnamento ed il sostegno delle loro famiglie…”. L’Istituto, che quest’anno ha raggiunto l’autonomia ed è guidato dalla nuova Dirigente Scolastica Prof.ssa Dott.ssa Marina Rossi, in qualità di capofila all’interno di un accordo di rete di scuole della città di Latina denominato Site-Lieu, Site Espace, ha presentato il progetto dal titolo “La Bonifica delle Paludi Pontine, tra storia e identità”. Tale scelta è stata dettata dalla volontà di valorizzare il patrimonio artistico e culturale locale, dar lustro a quelle personalità che hanno avuto un ruolo di primo piano nella storia del territorio, promuovere lo spirito di unità nazionale e dei valori della Costituzione attraverso la conoscenza e la consapevolezza della funzione che ha avuto la Bonifica nella provincia di Latina, sublimata nella memoria collettiva da personaggi Premio Strega che la hanno consegnata alla storia. Si intende così rafforzare il concetto di unità nazionale a partire dal senso di appartenenza a quei luoghi in cui si sviluppa la propria storia e identità culturale, come singoli e come comunità̀ attraverso una serie di video e/o cortometraggi che promuovano anche il ruolo della Scuola come elemento di coesione tra gli studenti coinvolti.

Articoli correlati

Lascia un commento