Passione e delitti ne ‘Il rosso e il nero’

L’8 ottobre è in uscita l’antologia ‘Il Rosso e il Nero’ ispirata a racconti gialli e noir con il libro come tema centrale. Il battesimo a Ferrara.

“In questa antologia gli autori giocano a carte scoperte, dichiarando quale testo (classico, ma non solo) ha ispirato il loro racconto. Si spazia tra Céline e Fitzgerald, King e Lovecraft, fino a Kirino; ma questo non impedirà a voi lettori di costruire una rete di collegamenti e suggestioni. Il viaggio resta vostro”. La scrittrice Eleonora Carta, a cui è stata affidata la prefazione dell’antologia Il Rosso e il Noir (BookTribu), anticipa il viaggio nella letteratura che può essere percorso attraverso i racconti che compongono l’antologia. Il lavoro è frutto della collaborazione di dieci autori (Alessandro Berselli, Nadia Busato, Gian Luca Campagna, Eliselle, Lorenzo Mazzoni, Gianluca Morozzi, Giulia Nebbia, Paolo Panzacchi, Germana Urbani, Pippo Zarrella) che hanno creato racconti noir richiamando altri libri, altre storie come fonte di ispirazione. Il Rosso e il Noir, che già dal titolo evoca Stendhal, è un libro in cui la letteratura fa da sfondo stabilendo con il lettore un gioco di rimandi e suggestioni. Cosa possono avere a che fare Alice nel paese delle meraviglie o Il curioso caso di Benjamin Button con una storia noir? Sarà il lettore a stabilire consonanze e derivazioni.
L’antologia, curata dalla giornalista Riccarda Dalbuoni, arriverà in libreria sabato 8 ottobre, ma è già disponibile su www.booktribu.com.  

Il calendario delle presentazioni: sabato 22 ottobre alle 18.30, libreria Ubik di via San Romano 43, Ferrara; sabato 5 novembre alle 18, libreria Confraternita dell’uva di via Belmeloro 1/E Bologna; sabato 19 novembre alle 18, libreria Le vite degli altri di via Vittorio Veneto 36, Fiorano Modenese.

Gli autori:

Alessandro Berselli, nato a Bologna il 12 dicembre 1965. Umorista, scrittore, docente di tecniche della narrazione, inizia la sua attività negli anni Novanta, scrivendo per le riviste Comix e L’apodittico e il sito di satira on line Giuda, e partecipando al Maurizio Costanzo show. Dal 2003 inizia una carriera parallela come romanziere noir. I suoi ultimi romanzi sono Le siamesi (2017), La dottrina del male (2019), Il liceo (2021), tutti pubblicati per Elliot. Collabora come recensore per il Dizionario del Cinema Morandini.

Nadia Busato è giornalista e autrice. Ha collaborato, tra gli altri, con Grazia e il Corriere della Sera. Scrive per il teatro, la radio, il cinema e la televisione. Come drammaturga, nel 2021 ha vinto il premio Tragos del Piccolo Teatro di Milano dedicato alla memoria di Ernesto Calindri. Come autrice ha esordito col romanzo Se non ti piace dillo (Mondadori 2008), seguito dall’acclamato Non sarò mai la brava moglie di nessuno (SEM, 2018) e da Padania Blues (SEM, 2020), entrambi tradotti con successo all’estero. Il suo ultimo romanzo è Factory Girl (SEM, 2022).

Gian Luca Campagna è nato a Latina nel 1970. Giornalista e comunicatore d’azienda, scrive per rendere straordinario l’ordinario. E viceversa. Ha pubblicato i romanzi Molto prima del calcio di rigore (Draw Up, 2014), Finis terrae (Oltre, 2016), Il profumo dell’ultimo tango (Historica, 2017), L’estate del mirto selvatico (Frilli, 2019), La scelta della pecora nera (Historica, 2020). Con Mursia ha pubblicato nella collana Giungla Gialla Mediterraneo nero (aprile, 2021) e a ottobre 2021 Il teorema dei vagabondi pitagorici (Mursia).

Eliselle è nata a Sassuolo (Modena) nel 1978. Compie gli studi classici a Modena frequentando il Liceo Muratori e consegue la laurea in Storia medievale all’Università di Bologna. Lettrice appassionata, libraia dal 2009 al 2020, dal 2005 scrive racconti e romanzi riferibili a diversi generi letterari. Vari suoi racconti fanno parte di antologie e di progetti letterari. Ha pubblicato per vari editori, tra i quali Sperling & Kupfer e Newton Compton. Ha coordinato corsi di scrittura creativa, organizzato rassegne ed eventi letterari, ideato concorsi fotografici legati ai libri e altri progetti. Per Einaudi Ragazzi è uscito GirlzVSBoyz (2020) e Il collegio (2022).

Lorenzo Mazzoni è nato a Ferrara nel 1974. Ha abitato a Londra, Istanbul, Parigi, Sana’a, Hurghada e attualmente vive a Milano, dove insegna in una scuola superiore. Scrittore, saggista e reporter, ha pubblicato numerosi romanzi, fra cui Il requiem di Valle Secca (Tracce, 2006; finalista al Premio Rhegium Julii), Apologia di uomini inutili (Edizioni La Gru, 2013), Quando le chitarre facevano l’amore (Edizioni Spartaco, 2015; Premio Liberi di Scrivere Award), In un cielo di stelle rotte (Miraggi, 2019). I suoi reportage sono apparsi su Il manifesto, il Reportage, East Journal, Scoprire Istanbul, Reporter e Torno Giovedì. È docente di scrittura narrativa per Corsi Corsari e consulente editoriale per diverse case editrici italiane e straniere. Nel 2015 è entrato a far parte di Mille Battute, un contenitore culturale di esperienze umane che promuove workshop di scrittura, reportage e fotografia in giro per il mondo. Collabora con Il Fatto Quotidiano.

Gianluca Morozzi è nato a Bologna nel 1971. Ha esordito nel 2001 con Despero (Fernandel), al quale hanno fatto seguito circa 40 romanzi e più di duecentocinquanta racconti. Tra le sue uscite Blackout, (Guanda), dal quale è stato tratto il film omonimo. Gli ultimi titoli sono, Dracula ed io (TEA), Andromeda (Giulio Perrone Editore), Starhammer il Distruttore (Gallucci), Prisma (TEA), Leviatan nell’alto dei cieli (BookTribu), Il libraio innamorato (Fernandel).

Giulia Nebbia metà piemontese e metà siciliana, è nata e cresciuta a Torino. Attualmente vive a Londra con il marito e due figlie, dopo una lunga parentesi a Singapore, dove ha svolto diversi lavori, tra cui: insegnante, interprete/traduttrice e consulente. È appassionata di cinema da sempre, di yoga da quando ha vissuto a Singapore, di corsa e arti marziali da quando vive a Londra. Il suo romanzo d’esordio, London Blood (SEM), thriller ambientato a Londra, ha vinto il concorso Parole Chiave, è stato finalista al Garfagnana in Giallo Barga Noir Sezione Classico e al Premio DeA Planeta.
Paolo Panzacchi è nato a Sassuolo (Modena) nel 1984 e vive a Ferrara. L’ultima intervista (Maglio Editore, 2015) è il suo romanzo d’esordio. Nel 2018 per Pendragon, nella collana gLam diretta da Alessandro Berselli e Gianluca Morozzi è stato pubblicato Drammi quotidiani. Nello stesso anno è stato pubblicato da Laurana Editore, nella Collana Calibro 9 Gialli & Noir, Il pranzo della domenica. Nel 2021 ha pubblicato Dove nasce l’odio (Laurana Editore), mentre il suo ultimo romanzo è Fantasmi (Clown Bianco, 2022).
Germana Urbani vive ad Urbana, in provincia di Padova. Si è laureata in Lettere moderne con il poeta e critico letterario Silvio Ramat e una tesi sull’opera della poetessa e traduttrice Luciana Frezza (1926-1992). È giornalista professionista e ha lavorato per diverse testate venete. Da qualche anno insegna anche a scuola. Ha già pubblicato alcuni racconti su riviste letterarie, Chi se non noi (Nottetempo, 2021) è il suo primo romanzo.
Pippo Zarrella è nato a Salerno nel 1986. Avvocato, laureato in Giurisprudenza e in Scienze politiche, ha conseguito un Master di II Livello in Criminologia. Suoi racconti sono stati premiati in diversi concorsi nazionali, tra cui Concorso Storie di Sport per il Festival Rocky Marciano, Premio Letterario Comune di Giugliano, Premio Internazionale di Poesia Città di Trieste – Castello di Duino, Premio Internazionale Raduga, Concorso Dame di Cava de’ Tirreni, Concorso UNICEF Castello Doria di Angri. Nel 2017 vince il contest Buon compleanno commissario per il lancio del romanzo Rondini d’inverno di Maurizio De Giovanni. Ha pubblicato i romanzi Avanzi (FI Editrice, 2013), Sottopelle (Il Quaderno Edizioni, 2017) e Nero Chiaro Quasi Bianco (Neo Edizioni, 2021).

Articoli correlati

Lascia un commento