Premier Conte, l’idea del nuovo partito è da 15%

Il premier Giuseppe Conte sempre più solleticato a creare un suo soggetto partitico. Oggi si attesterebbe attorno al 15%, sempre leader la Lega di Salvini al 25%. Scende il Pd e il M5S.

Sempre più gradito il premier Giuseppe Conte agli italiani. L’uomo che appariva in solitaria durante il lockdwn parlando al Paese guadagna la fiducia nei sondaggi. Infatti, l’ultimo sondaggio griffato Emg Acqua, realizzato per la trasmissione Agorà di Rai 3, vede l’attuale presidente del Consiglio attestarsi al 14-15%, una percentuale lusinghiera che toglie linfa al Partito Democratico e i Cinque Stelle. Eppure il premier si schernisce e si schermisce: ha ammesso che non sta affatto pensando a un nuovo soggetto partitico e che sta soltanto lavorando per la ripresa del Paese.

Ma vediamo le proiezioni partito per partito. Resta saldamente al comando come primo partito la Lega di Salvini, poco più del 25%, un numero che non viene particolarmente scalfito da una eventuale nuova discesa di un soggetto partitico.

Invece il Partito Democratico del segretario Nicola Zingaretti è attorno al 15%, con una percentuale attorno al 5% erosa proprio dal premier di Palazzo Chigi.

In quarta posizione ecco Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni: resta lusinghiera la percentuale del 13%. Segna un deciso freno invece il partito dei 5 Stelle, tra il 10 e l’11%. Restano ai margini dei grandi numeri Forza Italia (tra il 6 e il 7%) e Italia Viva di Matteo Renzi (4%). Questi invece i numeri degli altri partiti: Azione 3% dei voti, La Sinistra 2%, Europa Verde l’1,5%, +Europa l’1,5%.

I sondaggi demoscopici condotti da Quorum/YouTrend per Sky Tg24 e quello di Ixè per Cartabianca non differiscono molto da quest’ultimo.

Articoli correlati

Lascia un commento